Finalmente a Casa

a ben sei mesi dal mio ultimo post ricomincio a scrivere su queste pagine perchè fimalmente sono riuscito a portare a Casa la mia Barchina.
è stato un periodo lungo e difficile nel quale sono riuscito a lasciare la città e a trasferirmi definitivamente vicino al mare.
trovare la casa e sistemarmi con il lavoro è stata una vera e propria impresa ma ne è valsa la pena e oggi ho potuto ricominciare ad occuparmi della barca che era rimasta a languire sotto la tettoia dove aveva passato tutto l'inverno, cominciando col portarmela in cortile.

aCasa3.JPG

aCasa2.JPG

aCasa1.JPG

avevo cominciato a fare qualche lavoretto ma l'arrivo dell'inverno e la mancanza di energia elettrica mi avevano fatto desistere ben presto. Ora però ho tutto quello che mi serve e ho quindi fatto un giro per rendermi conto da dove dovevo cominciare.
Per prima cosa ho vuotato tutto, interno della cabina, gavoni, stipetti e ho rimessato tutto nel capanno che mi sono costruito dietro casa.

fuoriTutto.JPG

poi ho cominciato a fare il giro delle magagne più urgenti, e ne ho trovate un bel po'.

stuccata.JPG
una serie di stuccature da muratore

bottaccio1.JPG
il bottaccio da sostituire con le viti arrugginite

crepa.JPG
una brutta sfogliatura della vetroresina

chiglia3.JPG
infiltrazione d'acqua che ha fatto rifiorire la ruggine sulla chiglia

e una serie di altre cose e cosette che nel loro insieme mi hanno convinto di dover prendere subito il coraggio a 2 mani e cominciare l'opera già oggi.

mentre ero li' che pensavo e fotografavo la barca, come per telepatia, mi ha telefonato la Giò, la mamma di Andrea, la persona grazie alla quale è stato possibile questo sogno.
era da tempo ormai che non ci sentivamo, io ero stato molto impegnato e le avevo scritto un paio di mail, a dire il vero anche un po' frettolose, per scusarmi di essere sparito ma.... guarda la magia, nemmeno mi avesse sentito eccola che mi chiama per chiedermi notizie ( e per farmi un meritato "verborino" perchè le avevo promesso di andarla a trovare prima di trasferirmi e non l'ho fatto).

non potevo quindi esimermi dal preparare, anche se un po' abbozzato, questo post, in modo che anche lei veda quello che a parole non sono riuscito a raccontarle.

di seguito alcune foto dei lavori che sono riuscito a portare avanti

chiglia4.JPG
rimosso lo stucco e la ruggine sottostante e fatto trattamento fosfatizzante

listelliTambuccio.JPG
ricostruzione dei listelli del tambuccio da una vecchia tavola di castagno dell'Amiata che mi porto dietro da 20 anni

rimBottaccio2.JPG
rimozione di tutto il bottaccio

supportoMot1.JPG
smontati i supporti del motore e....

supportoMot3.JPG
una bella lucidata

antivege2.JPG
per finire ho cominciato a carteggiare i vecchi strati di antivegetativa per rendermi conto di cosa c'è sotto, per fortuna sembra in ottime condizioni. dovrò passarci un fondo perchè non ho idea di che tipo di antivegetativa è stato dato l'ultima volta ma non ci sono segni di osmosi ne troppi punti dove la vernice si stacca.

almeno ho cominciato, speriamo di poterla portare al mare al più presto anche se il lavoro sarà ancora lungo.

un saluto a tutti

Powered by Artglobal